Top 10 cose da fare

Top 10 cose da fare

La casa del libro antico

La casa del libro antico

La Casa del Libro Antico è una biblioteca di conservazione e di ricerca, finalizzata alla tutela e alla valorizzazione dei beni librari, archivistici e documenti legati alla memoria culturale del territorio, mette a disposizione del pubblico: sale di consultazione e studio; un servizio di consultazione e studio dei libri antichi; un servizio di consultazione e studio dell'archivio storico dei Cappuccini di Nicastro; una sezione di consultazione a scaffale aperto; un apparato di pannelli didattici sulla storia del libro; un srvizio di informazione e consulenza per imterrogazione delle banche dati interne e remote; un servizio di visita guidata su prenotazione; iniziative culturali con particolare riguardo alla diffusione della lettura, alla conoscenza e comunicazione dell'informazione; tirocinio studenti universitari; servizi aggiuntivi.

Una visita alla Chiesetta di Piedigrotta a Pizzo

Una visita alla Chiesetta di Piedigrotta a Pizzo

Lungo la costa, ai piedi dello sperone roccioso su cui e' arroccata la cittadinadi Pizzo Calabro, sorge la chiesetta rupestre di Piedigrotta, forse di origine seicentesca. Scavata nel tufo, secondo la tradizione, da marinai scampati a un naufragio, fu presto munita di romitorio e di torre campanaria... Come Raggiungerci: Si arriva percorrendo un tratto della SS 522 scendendo per una scalinata in granito ci si incammina verso un sentiero panoramico dal quale si respira una purissima aria di mare sul Golfo di Sant’Eufemia.

Una visita a Pizzo by Night

Una visita a Pizzo by Night

Pizzo è un borgo sulla costa, arroccato su di un promontorio al centro del Golfo di Sant'Eufemia. Il suo territorio comprende una costa frastagliata, contraddistinta da spiagge sabbiose in alcuni tratti e da scogli in altri. Se a Pizzo vi piace salire e scendere e perdervi in vicoli stretti e ripidi con sorprese offerte da balconcini fioriti o portoni antichi decorati di palazzi d'epoca e ritrovarvi all'improvviso nella piazza caotica di gente. Mangiare il tartufo, o in generale il gelato, a Pizzo, è un'esperienza da non perdere assolutamente. Vi è un assortimento di gelati e di pezzi duri per i palati più fini, ma la vera chicca

Visita a rione

Visita a rione "Timpone" di Nicastro

Timpone: in varie regioni dell'Italia meridionale è sinonimo di collina, oppure di dirupo o burrone Sul fatto che il Timpone sia l'antico quartiere ebraico di Nicastro, possono non esserci certezze, ma la sua natura di luogo chiuso, la sua vicinanza a corsi d'acqua, il nome che porta (pur ricordando che non sempre la Judeca indica luogo abitato da ebrei, ma a Nicastro, dove vi abitarono sicuramente, lo vedo molto più probabile) mi induce a credere che proprio questo fosse, nonostante la "damnatio memoriae" che ne ha cancellato il ricordo nella tradizione popolare. Credo stia agli storici che non condividano l'ipotesi, dimostrare (o quantomeno proporre) dove possa essere collocata la vera Judeca (o, in alternativa, che gli ebrei di Nicastro non avessero un solo luogo circoscritto di insediamento). (cit. Agazio Fraietta)

Una giornata al RELAX GARDEN di Feroleto Antico

Una giornata al RELAX GARDEN di Feroleto Antico

A due passi dalla piazzetta di Feroleto è possibile entrare a contatto con la natura e poter fare delle passeggiate salutari nei percorsi riservati ai pedoni. Un area molto bella e che merita di essere sfruttata. Scalette in legno che permettono di passare da una quota di livello ad un altra del terreno, recinzioni e corrimano in legno per garantire una sicurezza a chi percorre questi sentieri un po scoscesi ma caratteristici, campo di bocce per i più anziani appassionati di questo sport, giochi particolari per i più piccoli, lampioncini situati ai bordi dei percorsi per avere una illuminazione serale dell’area, aiuole fiorite, un piccolo ruscello che scorre fra le rocce ma molto interessante anche la presenza di numerose piante di Ferula. sabato prossimo. Franco Falvo

Ballare una tarantella

Ballare una tarantella

La tarantella calabrese o tirantella (più raramente taranteja, anticamente chiamata u sonu) è un termine generico che racchiude le diverse espressioni coreutico-musicali diffuse nella penisola calabrese, con tratti che la rendono distinguibile dalle altre del Sud Italia, specie nel ritmo. In essa sono assenti i riferimenti agli esorcismi del tarantismo, ma assume più un ruolo di danza per le occasioni festive o religioso-processionali.

KITESURFING

KITESURFING

Gizzeria è una delle località più ventose del centro Italia, caratterizzata da lunghe e larghe spiaggie è ottima per la pratica del kitesurf. Nel territorio ci sono numerose scuole kitesurf, dove è possibile fare i relativi corsi, ma è una località dove è anche perfetta per passare una vacanza estiva.

UN BAGNO ALLE TERME

UN BAGNO ALLE TERME

Al centro della Calabria, alle pendici del gruppo montano del Reventino, con lo sguardo rivolto al Golfo di Sant’Eufemia, da oltre duemila anni sgorgano acque salutari che hanno, con l'efficacia delle loro proprietà terapeutiche, curato Bruzi, Greci, Romani, e Normanni. Le acque solfuree della sorgente Caronte, la più importante e rappresentativa tanto da dare il nome alle Terme, si presentano per le loro caratteristiche peculiari adatte alle più diverse patologie anche per la loro giusta temperatura: circa 39°C, che non richiede alcun intervento.

ANDARE A TEATRO

ANDARE A TEATRO

Costruito a partire dal 1935 dall'imprenditore Francesco Grandinetti,[1] il teatro venne inaugurato il 6 gennaio 1946. Il Teatro è stato ristrutturato nel 2010 ed acquisito dal Comune di Lamezia Terme. Nel 2014 è andata in scena l'opera teatrale Vacantiandu, finita nell'aprile 2015. Con il film Romeo and Juliet girato dal regista lametino Carlo Carlei conosciuto anche a livello Nazionale viene inaugurato il cinema nella città di Lamezia Terme nel 2015.

VISITA AL MUSEO ARCHEOLOGICO LAMETINO

VISITA AL MUSEO ARCHEOLOGICO LAMETINO

Il Museo Archeologico Lametino è sito al primo piano del complesso Monumentale del San Domenico, Lamezia Terme (CZ). Orari apertura museo archeologico: mattina 8.30 -12.30; pomeriggio 15.30 -18.00. Nei mesi di giugno, luglio, agosto: mattina 8.30-12.30; pomeriggio 16.00 - 18.30. E' possibile acquistare la guida del Museo lametino e varie pubblicazioni all'interno dell'edificio. Il prezzo del biglietto di ingresso è € 1,00. Previa prenotazione, il servizio di guide è offerto gratuitamente a comitive, gruppi e scolaresche dall'Associazione Archeologica Lametina con cui l'amministrazioni Comunale ha stipulato apposita convenzione sede della Sovrintendenza Polo lametino tel. 0968.441947